Ovunque ma non qui

Ovunque ma non qui - Copertina

Ovunque ma non qui racconta le vicende che accompagnano Giuseppe, un bambino poverissimo la cui unica ricchezza è un grande talento. Il piccolo scopre, infatti, di saper dipingere. L’azione  si svolge in quella Verona che va dalla seconda metà del 1800 fino ai primi decenni del secolo successivo. Un avvincente romanzo che, oltre a indagare, con grande raffinatezza, i lati più oscuri dell’animo umano, ci mostra, in un vivace affresco, la società italiana di quell’epoca.

Non è di buon gusto accostare il nome d’un leggendario autore a uno scrittore esordiente per aumentarne il valore.
In questo caso, tuttavia, non resisto: se Charles Dickens operasse ai giorni nostri e fosse un italiano alle prime esperienze, sarebbe una donna e si chiamerebbe Ivana Gini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *